Campagna finanziata con il contributo dell'Unione Europea e dell'Italia
Facebook  Flickr  YouTube       DA | FR | IT | NL

TRACCIABILITA'

   Aggiungi ai Preferiti / Condividi

LA TRACCIABILITA'

La tracciabilità è la capacità di ricostruire la storia di un prodotto attraverso l'identificazione e la documentazione di tutti i processi di lavorazione, nonché di individuare la responsabilità degli operatori che concorrono alla produzione del prodotto stesso.In generale l'istituzione di un sistema di rintracciabilità è giustificato dalla necessità di:

· ritirare i prodotti se si riscontra un rischio per la salute umana e ambientale;

· agevolare l'identificazione ed il controllo di effetti indesiderati e a lungo termine sull'ambiente e sulla salute delle persone e degli animali;

· contribuire al controllo delle informazioni sull'etichetta.

Nella filiera dell'olio d'oliva la tracciabilità deve consentire la ricostruzione della storia dell'olio in tutte le sue fasi, dall'oliva alla molitura, dallo stoccaggio fino al miscelamento ed al confezionamento finale. Inutile negare che la spinta verso la definizione di sistemi per la rintracciabilità dei prodotti agroalimentari sia scaturita dai noti e ripetuti casi di emergenza alimentare.

La Comunità Europea ha dato così il via ad una serie di interventi normativi atti a ripristinare la stabilità del mercato, rilanciare il settore delle produzioni agricole e riconquistare la fiducia dei consumatori nei confronti dei prodotti comunitari. È bene sottolineare come il concetto di tracciabilità, più volte variamente definito per differenziare e commercializzare alimenti con particolari qualità, sia stato una volta per tutte chiaramente individuato col Regolamento (CE) 178/2002 che stabilisce i principi ed i requisiti generali della legislazione alimentare.

In breve, la tracciabilità consiste nella possibilità di ricostruire e seguire il percorso di un alimento, consentendo di ricostruire la storia di un prodotto, dalle materie prime al prodotto finito e viceversa, coinvolgendo tutte le fasi della produzione e della distribuzione.

È obbligo del soggetto della filiera sapere da chi ha ricevuto una materia e a chi è destinato un determinato prodotto. Da qui la forza dei sistemi volontari per la rintracciabilità di filiera a rafforzamento delle garanzie che i diversi attori della filiera produttiva devono fornire per:

· determinare i flussi di prodotto;

· definire le composizioni e le miscele;

· garantire la veridicità e la correttezza delle informazioni contenute in etichetta.

Un sistema volontario per la tracciabilità dell'olio in una filiera tutta agricola e tutta italiana non può prescindere dalla registrazione dei parametri che indicano la fase agricola del frutto, quali indicazioni sulla genetica, le concimazioni, i trattamenti fitosanitari, etc., oltre che le procedure di controllo e verifica degli stessi. Analogo discorso vale per il processo di trasformazione delle olive in olio, con la registrazione dei parametri di processo nel frantoio, il successivo stoccaggio, i travasi ed il confezionamento finale.